seconda stella a destra, l'isola che c'è

un luogo dove la realtà abbraccia l'utopia.
 
IndiceFAQGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 fabrizio de andrè, autore del quinto vangelo....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
juliet
Admin
avatar

Messaggi : 727
Località : pr. milano

MessaggioTitolo: fabrizio de andrè, autore del quinto vangelo....   Mer Gen 19, 2011 4:34 pm

così lo definisce don andrea gallo, prete anarkico, prete con gli attibuti!

tratto da: Angelicamente Anarchico
http://www.sanbenedetto.org/index.php?option=com_content&view=article&id=1498%3Aangelicamente-anarchico&catid=20%3Ainterviste&Itemid=106

Sei stato amico fraterno di Fabrizio De André. Tra “anarchici” v’intendevate bene: lui a cantare le storie degli emarginati e tu a operare per la solidarietà nei loro confronti. Perché parli dell’opera del grande Faber come del “Quinto Vangelo”?

Si quella del “Quinto Vangelo” è stata una risposta che ho dato a una domanda che mi fece, scherzando, il mio Cardinale su quanti sono i Vangeli canonici. Li sai? Risposi: quattro, ma Eminenza io ne ho un quinto. E lui: e lo so i Vangeli apocrifi. Ma quali apocrifi, la strada! Il quinto Vangelo secondo De André. Eminenza non le sembra che la strada in direzione “ostinata e contraria” sia la sintesi del cammino del cristiano? De André parla all’uomo e sveglia il dubbio che Dio esista, questo è un Vangelo, una buona notizia. Tutta l’opera di De André la sua poesia, la sua musica, il suo canto viaggia su due binari: il primo è l’ansia per la giustizia sociale, lui educato dai borghesi. Il secondo è che un nuovo mondo è possibile. Allora che città vogliamo? La polis greca che esclude o la Civitas Dei di Sant’Agostino? Sant’Agostino dice che la “civitas è semper augescens”. Ma non militarmente. Allora ecco la conversione. C’è un documento dell’81 della Conferenza Episcopale Italiana, “La Chiesa italiana e le prospettive del Paese” In questo documento si afferma che bisogna ripartire dagli ultimi. I Figli di Abramo hanno avuto il compito di abolire gli idoli: il potere, il denaro. “Non nominare il nome di Dio invano, sono Io l’unico Dio”. Allora ecco che si riscoprono i valori della tolleranza, dell’accoglienza, della condivisione, della partecipazione. Quindi il Fabrizio ha questo senso, che non traccia una strada, ma dice a tutti che hanno un dono, che ciascuno può trovare la propria emancipazione, il proprio riscatto. Come avviene? Ripartendo dagli ultimi. Ecco qui il mio camminare sul marciapiede. Che cos’è, quindi, Fabrizio se non un cristiano?








Tornare in alto Andare in basso
http://secondastella.elencoforum.com
 
fabrizio de andrè, autore del quinto vangelo....
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Quinto tentativo
» nausee al quinto mese
» siamo quasi al quinto mese punto della situazione
» E' possibile mettere in pratica il vangelo senza finire in psichiatria?
» gita da FABRIZIO CALABRESE al lago di.......................

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
seconda stella a destra, l'isola che c'è :: è la musica che gira intorno... :: le canzoni che più ci piacciono, a cui sono legati ricordi-
Andare verso: